Trend del 2023: Novità che ci piacciono da seguire - - Il Caffe Web

Trend del 2023: Novità che ci piacciono da seguire

Il 2023 è ormai giunto, carico di attese ed aspettative. Se da una parte è vero che ad ogni inizio anno ci si aspetta una vera e propria rivoluzione, dall’altra è comunque assodato che ci sono delle tendenze che ci faranno stare bene. Non si tratta tanto di una moda improvvisa e fugace ma di una serie di tendenze ormai messe in moto da tempo ma sempre più presenti e concrete.

Scopriamo insieme alcune tendenze del 2023 che approviamo e consigliamo di seguire.

Home Bartendering

La pandemia ci ha costretti all’isolamento e noi abbiamo saputo rispondere al meglio. Una delle parole più di tendenza era “resilienza”. Diciamo ‘era’ perché è un po’ inflazionata, forse perché se ne è un po’ abusato. Fatto sta che se la vita ci ha offerto limoni noi abbiamo imparato a prepararci gin lemon! Sono sempre più le persone che, un po’ costrette dall’isolamento forzato, hanno imparato a prepararsi i cocktail a casa. La cosa positiva è che si è innescata una cultura del bere che ha portato i più ad informarsi. Si preferisce bere bene e di qualità, imparando a conoscere ingredienti e tecniche di miscelazione. Spopolano i corsi online di bartendering e, anche una volta tornati al bar, si è iniziato a variare le richieste pretendendo sempre più qualità. Una presa di coscienza che ci piace e che mette d’accordo bartender e consumatori, come possiamo notare anche grazie ai numerosi approfondimenti da leggere sul sito cocktailengineering.it.

Healthy: la salute e la cura di sé innanzitutto

Healthy letteralmente significa salutare. Negli ultimi anni sono aumentate esponenzialmente le persone che scelgono di adottare uno stile di vita improntato sul benessere e la forma fisica. Scelte di vita concrete che includono una sana alimentazione, ritmi di vita più sostenibili, attività fisica e costante ricerca di un buon equilibrio psicofisico. Volersi bene e far diventare i tanti gesti quotidiani salutari uno stile di vita sembra essere la priorità. Un modo di vivere che influenza anche le scelte al bar. Sempre più persone optano per cocktail no alcol o low alcol. Un modo per assumere drink buoni, ricchi in principi attivi e salutari.

Priorità al fattore Green

La parola d’ordine per il 2023 è “ultramatum”, ossia l’ultima chiamata all’azione per salvare il Pianeta. Secondo un’indagine del Vogue Business Index Spring, il 76% dei consumatori italiani si informa prima di acquistare e finisce per prediligere tutti quei brand che si impegnano a produrre riducendo emissioni inquinanti e uso di imballaggi. Un modo di fare che interessa anche il settore della produzione di alcolici. La crisi climatica è un topic che di grande interesse per le future generazioni e i giovani non si limitano più ad informarsi ma traducono le informazioni in scelte di acquisto consapevoli.  

Questo significa che i grandi produttori dovranno dimostrare il loro impegno nella produzione e commercializzazione di prodotti a bassissimo impatto ambientale. Si perché non parliamo solamente di produzione ma anche della grande distribuzione, e-commerce e m-commerce (ossia acquisti da dispositivi mobile) primi tra tutti.

Una scelta etica che è ormai un’urgenza impossibile da ignorare.

Dal grunge e dal cyber-punk, la distopia surreale che va di moda

Per il 2023 ci si aspetta che l’’idea stessa del lusso cambi forma prediligendo le cose con un reale valore intrinseco da apprezzare prima ancora che da ostentare. Dal mondo della moda e della musica arrivano le più grandi ispirazioni. Partendo dalle passerelle possiamo infatti notare come, dopo che nella sfilata di Bottega Veneta Kate Moss ha indossato una camicia di “flanella”, si siano aperte le porte al neo grunge. Subito seguito da altri brand della moda e divenuto una vera e propria tendenza.

Il mondo della musica ci ricorda invece che nel 2023 ci sarà una celebrazione importante che coinvolge i Nirvana. Per l’iconico gruppo di Kurt Cobain & Co il 21 settembre 2023 sarà una data fondamentale perché si ricorderà il 30° anniversario di In Utero, il loro ultimo album in studio.

La musica e la moda saranno il modo per veicolare quella che più che una moda, sarà un vero e proprio modo di vedere e sentire le cose. Ad attenderci look futuristici, cyber streetwear e stile gamer. Una tendenza che contaminerà ogni cosa. Siamo nell’epoca dei social e anche i bartender dovranno necessariamente tener conto delle nuove tendenze. La presentazione dei drink dovrà adeguarsi a forme e colori futuristici, strizzando l’occhio alle nuove generazioni e imparando a coniugare drink di qualità ad un’estetica futurista.