Le principali tipologie di cuciture per i tessuti: spiegati da Moda Genetica

Le cuciture più utilizzate con l’uso della macchina da cucire sono:

– PUNTO DRITTO: un tipo di cucitura utilizzato per unire due pezzi di stoffa

– PUNTO ZIG ZAG: è un tipo di cucitura in cui il filo forma una zig zag per tutta la lunghezza della stoffa.

– PUNTO OVERLOCK: è un tipo di cucitura che cuce e rifinisce insieme, praticando una cucitura dritta affiancata da una a zig zag.

Mentre le cuciture a mano più utilizzate sono:

– PUNTO SORFILATO: è un tipo di cucitura dove il punto cucito a mano avvolge il filo di lavoro attorno al bordo del tessuto. Utilizzato per ricamare i bordi.

– PUNTO CORDONCINO: è un tipo di cucitura in cui il punto di rammendo viene ricoperto dal punto cordoncino. Utilizzato per ricamare i bordi.

– PUNTO DA IMBASTIRE: è un tipo di cucitura dove il punto è provvisorio per tenere insieme più strati di tessuto.

– PUNTO INDIETRO: è una cucitura che si usa in sostituzione alla macchina da cucire.

– PUNTO MOSCA: è un tipo di cucitura dove l’ago si fa passare al di sopra del risvolto per rifinire tessuti non orlati.

– PUNTO INVISIBILE: è un tipo di cucitura dove l’ago lavora nel margine del tessuto sollevato, utilizzato per gli orli.

 

CLASSIFICAZIONE PUNTI DI CUCITURA

Classificati la prima volta nel 1924 ad opera del Federal Specifications Board degli Stati Uniti d’America per creare un glossario dei punti di cucito da utilizzare in tutto il mondo.

Classe 100 (catenella semplice)

Cuciture realizzate con un unico cucirino che si concatena con se stesso

– punto 101: utilizzato per l’imbastitura;

– punto 103: utilizzato per il blocco dei rimessi esterni, è un punto cieco visibile solo da un alto della cucitura.

– punto 104: utilizzato per le cuciture ornamentali.

Classe 200 (punti a mano)

Cuciture che vengono eseguite a mano

– punto 201: è un punto ornamentale;

– punto 202: utilizzato per fare le cuciture da tenuta.

Classe 300 (punti annodati)

Cuciture i cui punti sono formati dall’annodamento di cucirini

– punto 301: utilizzato per il confezionamento dei capi;

– punto 304: uguale al precedente ma con punto zig zag;

– punto 306: è un punto cieco. Simile al 103 ma con una tenuta più elevata.

Classe 400 (catenella doppia)

Cuciture in cui i punti sono formati da due o più cucirini

– punto 401: utilizzato per cuciture resistenti ed elastiche;

– punto 404: variante a zig zag di quella precedente.

Classe 500 (sopraggitto)

Cuciture in cui i punti sono formati da due cucirini portati da aghi e crochet

– punto 503: formato da tre cucirini;

– punto 515 e 516: hanno la funzione di tenuta e copertura.

Classe 600 (punti interlock o di copertura)

Cuciture in cui i punti vengono impiegati nelle cuciture piatte che hanno sia la funzione di tenuta che la funzione di copertura.

– punto 602: eseguito a tre o quattro fili, due per gli aghi, uno inferiore portato dal croquet ed uno superiore.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi