Il bonus per la casa per il 2019

 Nel momento in cui ci s trova davanti all’idea  di volere fare dei lavori nella propria casa come il cambio degli infissi in pvc a Roma grazie ad AeP Infissi si può approfittare del bonus per la casa  per il 2019, che è previsto  dalla legge di Bilancio  che può portare ad avere fino al 50% di sconti sui i lavori che vengono svolti in casa.

Come funziona l’ecobonus

Nel 2019 ci sono molti vantaggi che riguardano le unità immobiliari per la riqualificazione e il recupero di varie unità energetiche e questo riguarda nello specifico anche la possibilità anche di andare a cambiare i mobili per quello che riguarda i lavori iniziati  nell’anno 2018 ed è valido fino al 31 dicembre del 2019, mentre per altri lavori per poter ottenere  il bonus c’è d’aspettare fino al 2021.

L’agevolazione  viene data non solo  ai proprietari ma possono riguardare anche eventuali affittuari che vogliono fare delle migliorie con il permesso dei padroni di casa.

Per poter ricevere il bonus  è di fondamentale importanza conservare alcuni documenti e farli vedere  agli uffici competenti che potranno poi fare i giusti calcoli per quello che riguarda l’ecobonus 2019.

Nelle agevolazioni rientrano:

  • Domande di accatastamento per gli immobili
  • Ricevute  e fatture fiscali dei pagamenti relative alle spese fatte
  • Delibera che riguarda  l’approvazione e l’esecuzione dei lavori
  • Comunicazione preventiva  contenente la data con l’inizio dei lavori
  • Bonifici dei pagamenti

Molto interessante è sicuramente il concetto di detrazione che viene applicato  per quello che riguarda il bonus energia  che riguarda soprattutto  e detrazioni che riguardano l’IRPEF con uno sconto che si aggira sul 65%.

Il bonus energia riguarda gli interventi sugli edifici esistenti dove viene effettuata una riqualificazione energetica.

Le eventuali detrazioni riguardano nello specifico:

  • Riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento
  • Miglioramento termico dell’edificio che riguardano le coibentazioni, pavimenti ed infissi
  • Installazioni dei  pannelli solari
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

E’ presente anche una particolare detrazione che riguarda  gli interventi antisismici,  ed è compresa in un periodo che va dal 1 gennaio 2017 fino al 31 dicembre del 2021 e permette di avere il 50%  fruibile in cinque rate annuali per un ammontare massimo di 96.000 euro per ogni unità immobiliare.

La detrazione fiscale può arrivare fino ad un massimo del 70% per tutti quegli interventi che riguardano la ricostruzione  dopo un evento sismico.