I segnali di un tradimento: come scoprire un partner infedele

La cosa che maggiormente spaventa noi esseri umani è l’idea di subire un tradimento dai propri cari, e in particolare dal proprio partner. Questo pensiero va inevitabilmente a minare un equilibrio che ogni persona si è costruita nel tempo. In particolare con l’evoluzione del proprio rapporto di coppia. L’infedeltà viene vissuta come una privazione di un controllo sulla propria vita e l’idea stessa del tradimento diventa un malessere generale che porta a rovinare ogni aspetto del proprio privato. E’ vero però che se non ci sono certezze dell’infedeltà del partner è opportuno non trarre conclusioni affrettate. In questa fase infatti è fondamentale riuscire a ottenere delle prove che confermino, o eventualmente smentiscano, le proprie paure.

 

I segnali per riconoscere un possibile tradimento

E’ fondamentale essere lucidi e cercare di riconoscere alcuni semplici segnali in maniera razionale. Ciò non significa mettere in scena interrogatori ogni volta che il partner rientra a casa dal lavoro. Piuttosto è utile notare eventuali comportamenti che non sono abituali, perché sono proprio le anomalie a causare dei dubbi. Un esempio lampante dal quale partire è la variazione dell’utilizzo del cellulare. Alcune persone non lo utilizzano spesso, ma improvvisamente non riescono a staccarsi da questo dispositivo, tanto da portarlo gelosamente in giro per casa senza mai lasciarlo incustodito. Può essere anche utile cercare di considerare i suoi impegni di lavoro: improvvisamente le riunioni in ufficio aumentano? O magari si trova a fare spesso degli straordinari? E’ bene ricordare che anche i migliori traditori seriali finiscono per commettere un errore: tra una cena di lavoro, fantomatici impegni e scontrini sospetti potrebbe fregarsi nelle sue stesse bugie.

Ma per rendere ancora più efficace la fase di controllo è opportuno fare affidamento a un professionista delle investigazioni quale può essere un investigatore privato a Roma.

Il motivo? Trovare una persona che agisca nel rispetto della legge e delle norme, ma in particolare della privacy è fondamentale. Non dimentichiamo che seguire una persona senza avere le opportune autorizzazioni è considerato reato.

 

Evita le ricerche fai da te: rivolgiti ad un investigatore

Richiedere le investigazioni per infedeltà coniugale significa scegliere la soluzione più efficace per ottenere la verità dei fatti. I campanelli di allarme di una persona sono importanti ma possono essere deleteri nel caso in cui fossero infondati. L’investigatore privato che contatti può mettere in atto una serie di indagini che prevedono monitoraggio e controllo del coniuge. Ogni attività di indagine, come il pedinamento del partner, se svolta da un professionista del settore permette di ottenere prove fotografiche e video schiaccianti. Il cosiddetto materiale visivo, che segue la fase di pedinamento della persona interessata, è quindi ottenuto nel totale rispetto della legge. Questo permetterà, a chi subisce il tradimento, di poterlo utilizzare nelle sedi opportune in fase di richiesta di divorzio.

 

Quando chiedere aiuto?

Non esiste un momento giusto in cui richiedere questo servizio di indagine, ma è sempre preferibile verificare in prima persona se sussistono dei comportamenti ambigui. Dopo aver notato i cambiamenti che abbiamo citato poco fa, si potrà contattare un investigatore privato o un’agenzia per porre fine a ogni dubbio. La fase di ricerca sarà documentata attraverso un report contenente tutte le informazioni e i dettagli necessari per conoscere la realtà dei fatti. E’ vero che la presa di coscienza di un tradimento potrebbe sempre essere dolorosa, ma è necessaria per ritrovare serenità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi