Come creare il volantino perfetto

Quante volte ci capita di prendere in mano un volantino, dare un’occhiata veloce e poi cestinarlo senza avere trovato nulla di interessante?

Il problema sta nell’impostazione del volantino che non ha saputo attirare l’attenzione in maniera adeguata e “guidare” lo sguardo del lettore stimolando il suo interesse.

Vediamo qui di seguito alcune regole d’oro per creare volantini, in maniera veloce e facile, capaci di attirare immediatamente l’attenzione dei clienti. 

Con un’impostazione corretta del volantino infatti, grazie alla stampa online, in tempi brevissimi, si potrà far finalmente funzionare la tua pubblicità.

Target, target, target

La prima regola da tenere sempre presente è il target: a chi ci si rivolge? E’ necessario fare molte ricerche per capire qual è il nostro obiettivo, il cliente ideale.

Maggiori informazioni si hanno sul nostro cliente-tipo e meglio si potrà andare a sviluppare il volantino proprio nell’ottica di attirare la sua attenzione con una giusta grafica e dei contenuti sviluppati ad hoc.

La struttura

Qualunque tipo di pubblicità, per essere efficace deve avere una struttura impeccabile. Bisognerà pensare in maniera approfondita al messaggio che sei vuole veicolare e poi scegliere gli strumenti più adatti a farlo arrivare.

Senza dubbio servirà un titolo forte, capace di catturare l’attenzione, ma anche un’immagine molto chiara ed adatta al contesto. L’immagine è fondamentale perché è solo attraverso quella che il cliente decide se leggere il volantino o meno.

Un’immagine efficace è mezzo lavoro fatto. Nella struttura di un volantino perfetto vi è poi senza dubbio anche una call to action, ovvero un richiamo al cliente a fare qualcosa, un suo coinvolgimento.

Il titolo

Il titolo, come abbiamo accennato, è determinante per creare volantini efficaci: deve essere breve, ben visibile e centrato. In un volantino il titolo perfetto non dovrebbe avere più di 5 parole, la perfezione sarebbe 3.

Il carattere del titolo deve essere più grande rispetto al resto, ovviamente, e dovrebbe riuscire ad essere letto anche a due o tre metri di distanza.

Posizionalo al centro in modo che lo sguardo dei clienti cada immediatamente su di esso. Non dimenticare di inserire nel titolo la soluzione al problema!

I clienti vengono attirati da cose che vanno a migliorare la loro condizione di vita e nel presentarle, già nel titolo, è bene sottolineare che si ha la soluzione giusta per loro.

Il messaggio

Il volantino è uno strumento pubblicitario in cui è meglio puntare su un tipo di comunicazione molto personale. Si consiglia infatti di dare del tu al proprio cliente, di essere sintetico e di far percepire a chi lo legge che quel testo è scritto appositamente per lui.

Non servono molti giri di parole: è necessario presentarsi, dire che cosa si fa e cosa si offre. La chiarezza è un attributo importante in un volantino, per eventuali approfondimenti il cliente avrà altri mezzi a disposizione.

La dimensione giusta

Tendenzialmente i volantini si realizzano in formato A5, ma non è una regola ferrea. La dimensione infatti può essere un fattore che va ad attirare l’attenzione.

Un A6, un DL o un A4 possono attirare l’attenzione in maniera più netta, ma un A7, ad esempio, può essere conservato dal cliente nel portafogli o nella borsetta. Bisogna decidere su cosa puntare: sull’effetto iniziale o sulla praticità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi