Farina-di-ceci--prepara-10-ricette-semplici-e-gustose

Farina di ceci: Scopri cos’è e prepara 10 ricette semplici e gustose

La farina di ceci è una farina senza glutine, ingrediente tradizionale della cucina indiana, ma che sta guadagnando popolarità in Occidente come alternativa alla farina di frumento.

Probabilmente conoscete già i ceci, noti anche come fagioli di Garbanzo. È forse più noto come ingrediente principale di piatti come hummus, falafel e chana masala. Ma la farina di ceci non è altro che normali ceci macinati? La risposta è: sì e no.

  • Si ottiene dai ceci macinati.
  • È chiamata anche farina di grano o besan.
  • Può essere utilizzata come addensante o legante per le pastelle

Come-usare-la-farina-di-ceci

Che cos’è la farina di ceci?

Esistono diversi tipi di farina di ceci e la differenza principale è che si ottengono da due tipi diversi di ceci: i ceci kabuli, che sono i comuni ceci di colore marrone che probabilmente conosciamo meglio, e i ceci desi, che sono più piccoli e con un guscio più ruvido. I ceci desi hanno anche colori più scuri, dal verde al marrone chiaro a quasi nero, a seconda del momento in cui vengono raccolti i semi.

Il tipo tradizionale di farina di ceci, che a volte viene chiamata farina di gram o besan, si ottiene dalla versione marrone dei ceci desi, noti anche come kala chana o ceci del Bengala. Per produrre la farina, i ceci secchi vengono privati del guscio scuro e poi il seme interno viene diviso e il tutto macinato.

Varietà di farina di ceci

In ogni caso, una versione della farina di ceci si ottiene macinando il chana dal in una polvere fine. Questa è la versione conosciuta come besan o farina di grano.

L’altra versione si ottiene macinando i ceci secchi kabuli, quelli comuni di colore marrone, per ottenere una farina. Anche questa è chiamata farina di ceci.

I due prodotti sono simili, anche se non identici. Il Besan, ottenuto dai ceci desi, sarà più fine e più denso. Mentre la farina di ceci ottenuta dai normali garbani sarà un po’ più grossolana e soffice. Il sapore sarà simile, ma la differenza maggiore sta nella quantità di liquido necessaria per ottenere una pastella della stessa consistenza. Il Besan richiede meno acqua.

Idealmente, la ricetta che state seguendo specificherà il tipo di farina di ceci da utilizzare per ogni preparazione. Ancora meglio è utilizzare le ricette che si trovano sulla confezione della farina di ceci che si sta utilizzando o che sono fornite dal produttore sul suo sito web.

Come usare la farina di ceci

La farina di ceci può essere utilizzata come ingrediente legante per frittelle e hamburger vegetali, come addensante per salse, zuppe e stufati, per preparare focacce e alimenti a base di pastella come pancake e waffle e per preparare pastelle per friggere altri alimenti. È anche un ottimo ingrediente da combinare con altre farine senza glutine per la preparazione di panini veloci, biscotti e muffin.

Che sapore ha?

Come le altre farine, la farina di ceci ha un sapore neutro e i piatti preparati con essa deriveranno il loro sapore dagli aromi, dai condimenti, dagli oli, dai grassi e dagli ingredienti principali che compongono il piatto, piuttosto che dalla farina di ceci stessa. Se la si assaggiasse direttamente dal contenitore, avrebbe un sapore secco, insipido e polveroso.

Conservazione della farina di ceci

La farina di ceci può essere conservata a temperatura ambiente, in un contenitore ermetico e ben chiuso, per circa sei mesi o più a lungo se conservata in frigorifero. Nel congelatore, se conservata correttamente, si mantiene per 1 o 2 anni.

Preparate la vostra farina di ceci

Un modo per risolvere la confusione relativa al tipo di farina di ceci da utilizzare è quello di macinarla da soli a partire dal tipo di ceci scelto. Ovviamente, i normali ceci secchi sono molto più diffusi, ma se avete accesso a un negozio di alimentari indiano vicino a voi, probabilmente sarete in grado di mettere le mani su alcuni dei tipi di ceci meno comuni. Anche in questo caso, cercate prodotti con nomi come split chickpeas, chana dal, split bengal gram o split desi chickpeas.

Oppure potete semplicemente macinare i vostri ceci normali per ottenere la vostra farina di ceci.

In pratica, una volta ottenuti i ceci, si tratta semplicemente di macinarli in un frullatore ad alta velocità, che ridurrà in polvere due tazze di ceci secchi in circa 45 secondi.

10 ricette con farina di ceci semplici e gustose

La farina di ceci è un ingrediente molto versatile in cucina, ha un sapore delicato e può esere utilizzata al posto della farina di grano tenero per la preparazione di diverse ricette: è naturalmente senza glutine, quindi può essere consumata anche dai celiaci, inoltre viene spesso utilizzata nelle ricette vegane per sostituire le uove nelle frittate. La farina di ceci si ottiene macinando i ceci secchi oppure potete trovarla in commercio pronta per essere utilizzata. Oltre che per la preparazione di pietanze, la farina di ceci può essere utilizzata anche per la panatura di hamburger vegetali o come addensante, ad esempio per la preparazione dell’hummus, ma può essere aggiunta anche alla tempura per preparare le verdure pastellate. Ma ecco le ricette con farina di ceci da preparare a casa: dalla classica farinata, alle panelle siciliane, fino a deliziosi e sani biscotti.

1.Farinata di ceci

La farinata di ceci è una specialità ligure e si prepara con farina di ceci, acqua, olio extra vergine, sale e rosmarino. Per realizzarla in casa, è necessario utilizzare una teglia di rame grande di 50 cm, e una cottura ad alta temperatura in forno elettrico.  Una volta setacciata la farina di ceci in una ciotola, aggiungete l’acqua e il sale e mescolate con una frusta. Fate riposare per circa 5 ore. Versate poi l’olio in un pentola grande di ferro, aggiungete il composto di acqua e ceci, il rosmarino  e cuocete in forno già caldo a 220° per circa mezz’ora o fino a doratura.

Farina di ceci: Scopri cos'è e prepara 10 ricette semplici e gustose - - Il Caffe Web

2.Crepes con farina di ceci

Le crepes con farina di ceci sono un’alternativa alle classiche crepes e sono adatte anche a celiaci, vegani e vegetariani e a chi è intollerante alle uova. Per prepararle mettete 120 gr di farina di ceci in una ciotola e aggiungete al centro 1 cucchiaio di olio d’oliva, sale, pepe e aggiungete man mano circa 270 ml di acqua mescolando man, mano con una frusta fino ad ottenere una pastella abbastanza liquida. Ungete una padella antiaderente ampia utilizzano olio di semi, versate un mestolo di pastella, e cuocete per 2 o 3 minuti: non appena si formeranno delle bolle, girate la crepe e lasciatela cuocere per altri 2 minuti. Una volta pronte potete poi farcirle come più vi piace.

3.Panelle

Le panelle sono un tipico street food siciliano realizzato con farina di ceci, prezzemolo, sale e pepe. Una volta mescolati tutti gli ingredienti con l’aggiunta di acqua, bisognerà cuocere poi il tutto in pentola a fuoco lento. L’impasto sarà poi trasferito su un piano di lavoro e sezionato in rettangoli: la panelle saranno poi fritte in abbondante olio di semi, e consumate poi generalmente come farcitura all’interno di un panino.

4.Tagliatelle con farina di ceci

Le tagliatelle con farina di ceci sono molto nutrienti, ma allo stesso tempo leggere e digeribili: sono inoltre senza glutine. Per realizzare queste ottime tagliatelle in casa per 4 persone, setacciate 200 gr di farina di ceci in una ciotola, mescolata a un pizzico di sale e a mezzo cucchiaino di bicarbonato. Aggiungete 2 uova e impastate fino ad ottenere un composto liscio. Nel caso risultasse troppo umido potete aggiungere un altro po’ di farina di ceci. Sistemate l’impasto su una spianatoia infarinata con farina di riso, e stendetelo con una mattarello fino a raggiungere uno spessore di 2 millimetri: spolverate la sfoglia per evitare che si attacchi al piano di lavoro. Tagliate le vostre tagliatelle con un coltello, senza arrotolare l’impasto. Coprite con un canovaccio pulito e lasciate riposare per mezz’ora. Cuocete poi le vostre tagliatelle in abbondante acqua bollente e salata e conditele come più vi piace.

5. Frittata vegan senza uova

La frittata vegan senza uova, detta anche “farifrittata”, è un secondo piatto ideale per chi segue una dieta vegetariana. Per la sua preparazione occorreranno farina di ceci, sale e acqua: una rivisitazione della farinata ligure, con l’aggiunta di verdure, spezie e ingredienti a scelta, per renderla più ricca e saporita. Può essere cotta in padella o al forno, proprio come la frittata normale ed è adatta per una cena informale o per un aperitivo, inoltre è un’ottima soluzione per smaltire gli avanzi di verdure.

6.Grissini con farina di ceci

I grissini con farina di ceci sono facilissimi da preparare e possono essere utilizzati come sostituti del pane per accompagnare le nostre pietanze o per aperitivi e buffet. Per prepararli unite insieme 200 gr di farina integrale e 100 gr di farina di ceci. Unite 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale, erbe aromatiche o semi a piacere per aromatizzarli e acqua: aggiungetene quanto basta per realizzare un composto omogeno e liscio da lavorare con le mani. Una volta pronto l’impasto, lasciate riposare per mezz’ora, date poi la forma ai vostri grissini e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti o fino a quando non saranno dorati.

7.Focaccine con farina di ceci

Le focaccine con farina di ceci sono una ricetta gustosa e facile da preparare, ideali da servire come antipasto o per un aperitivo con gli amici. Mettete in una ciotola 150 gr di farina 00 e 150 gr di farina di ceci, mescolate e disponete a fontana. Sciogliete 10 gr di lievito di birra in 50 ml di latte tiepido con 1/2 cucchiaino di zucchero e unitelo al centro della farina. Lavorate l’impasto aggiungendo man, mano 75 ml di acqua. Unite poi sale, olio e formate una palla con l’impasto. Lasciate riposare per 2 ore. Stendete l’impasto su una spianatoia infarinata: dovrà avere uno spessore di circa 3 mm. Ricavate le focaccine con un tagliapasta. Sistematele su una teglia rivestita con carta forno e spennellatele con un’emulsione realizzata con olio  e rosmarino. Cuocete le focaccine in forno già caldo a 200° per circa 10 minuti.

8.Pastella con farina di ceci

Una ricetta facilissima da realizzare è la pastella con la farina di ceci, ideale per la preparazione di fiori di zucca e verdure da cuocere in padella. Per prepararla amalgamate in una ciotola alcuni cucchiai di farina di ceci, in base alla quantità di pastella che desiderate ottenere, con acqua a sufficienza per realizzare un composto denso. Potete sostituire l’acqua con la birra per rendere la frittura più gonfia: in alternativa potete aggiungere all’impasto di acqua e farina di ceci un pizzico di lievito in polvere per dolci.

9.Polpette con farina di ceci

Le polpette con farina di ceci sono un secondo piatto gustoso e vegan, ideale da servire anche come finger food. Realizzarle è davvero facilissimo: fate bollire una patate per una decina di minuti e poi schiacciatela con lo schiacciapatate. Tagliate una melanzana a cubetti e fatela ammorbidire in padella con olio e aglio, salate, pepate a tenete da parte. Versate 300 gr di farina di ceci in un pentolino, aggiungete un pizzico di sale e acqua, quanto basta per realizzare un impasto cremoso. Cuocete per pochi minuti, aggiungete la patata e la melanzana con un trito di erbe aromatiche. Impastate fino a realizzare un impasto omogeneo e fate riposare in frigo per 30 minuti. Ricavatene poi delle polpette e cuocetele in forno a 180° per circa 20 minuti oppure friggetele in padella.

polpette-con-farina-di-ceci

10.Biscotti con farina di ceci

I biscotti con farina di ceci si preparano senza burro né uova, una ricetta semplice e genuina ideale per la colazione o la merenda. Per prepararli versate in una ciotola 150 gr di farina di ceci e 70 gr di farina di mandorle, mescolatele e aggiungete un cucchiaino di vanillina. In una ciotola a parte mescolate 60 ml di olio di semi con 70 gr di zucchero di canna e, non appena il composto sarà liscio aggiungetelo nella ciotola con le farine. Amalgamate il tutto aggiungendo 60 ml di acqua. Stendete l’impasto con il mattarello e ritagliate i biscotti realizzando la forma che preferite. Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 10 minuti e lasciateli raffreddare prima di servirli.