Salsicce e friarielli: la ricetta tipica napoletana dal gusto unico

Salsicce e friarielli: la ricetta tipica napoletana dal gusto unico

Salsiccia e friarielli è una pietanza classica della cucina napoletana, un piatto semplice ma ricco di gusto. I friarielli sono una verdura tipicamente campana, si tratta in realtà delle infiorescenze delle cime di rapa, e hanno un gusto leggermente amarognolo. A Napoli, e in tutta la Campania, l’abbinamento salsicce e friarielli è qualcosa di unico: si gustano insieme al piatto, ma anche come ripieno per il panino, o meglio, il “cuzzetiello” di pane, ma anche per farcire la pizza. Un’unione davvero felice, insomma, che deve essere provata almeno una volta. Ma ecco come preparare questo piatto semplice e gustoso per una cena dal sapore unico e speciale.

Come preparare salsicce e friarielli.

Cominciate a mondare i friarielli: eliminate i gambi, le foglie più dure e quelle rovinate,(1) lavateli sotto acqua corrente e metteteli in una scolapasta ad asciugare. Adagiate le salsicce in una padella con un po’ di acqua. Trascorsi una decina di minuti punzecchiatele con i rebbi della forchetta, togliete l’acqua in eccesso e aggiungete un po’ di olio extravergine d’oliva. Dopo pochi minuti sfumate con il vino bianco e lasciate rosolare per altri 10 minuti. In un’altra padella mettete l’olio, rosolate uno spicchio d’aglio e aggiungete il peperoncino. Mettete i friarielli in padella, aggiungete il sale e fate cuocere con il coperchio. Non appena si saranno ammorbiditi, continuate la cottura senza coperchio a fuoco vivo per 5 minuti. Una volta pronti, aggiungete nella padella con i friarielli le salsicce (2) e fate insaporire a fuoco medio per alcuni minuti. Salcicce e friarielli sono pronti per essere portate in tavola ben caldi.(3)

Consigli.

Punzecchiare le salsicce in cottura, permette di liberarle dal grasso, ma le rende anche un po’ più dure. Se le volete gustare più morbide, potete anche evitare di punzecchiarle.

Per la buona riuscita del piatto cuocete accuratamente le salsicce, che dovranno essere morbide e succose. Inoltre, se potete, fatevi preparare dal vostro macellaio le salsicce “a punta di coltello”, come quelle napoletane: la carne contenuta nel budello con è macinata, bensì tagliata con il coltello in pezzetti grossolani e poi impastata con il vino o altri aromi, come il finocchietto, e poi insaccata.

Se preferite potete prima sbollentare i friarielli con una cottura veloce in acqua bollente, circa 2 minuti, e poi rosolarli in padella con aglio, olio e peperoncino: si manterranno morbidi e callosi e saranno un po’ meno amarognoli.

Fonte: Salsicce e friarielli: la ricetta tipica napoletana dal gusto unico