Mobilità sostenibile in Costa d’Avorio con Iveco Bus

Mobilità sostenibile in Costa d’Avorio con Iveco Bus

Attenzione crescente per le tematiche green da parte del governo della Costa d’Avorio: anche la scelta di puntare sui bus ecologici va in questa direzione.

Il governo della Costa d’Avorio guarda con attenzione alla mobilità sostenibile: una conferma giunge dalla scelta di Iveco Bus per un trasporto green nel paese dell’Africa Occidentale. Il Primo Ministro Amadou Gon Coulibaly e il Ministro dei Trasporti Amadou Koné hanno consegnato ufficialmente le chiavi dei primi 26 bus Euro VI Crealis a gas naturale ad alto livello di servizi a Meité Bouaké, CEO della Compagnia dei Trasporti di Abidjan (SOTRA).

La delegazione ha colto l’occasione per dare il benvenuto all’arrivo dei primi veicoli a gas naturale di sempre in Africa, annunciandone il nuovo nome ufficiale: “Lémergent”.

Presenti alla cerimonia Piette Lahutte, Brand President Iveco, e Sylvain Blaise, Vice Presidente Iveco e responsabile del settore autobus e pullman. Grande l’entusiasmo con cui la popolazione di Abidjan – principale centro urbano del paese, con grattacieli che si innalzano sopra la laguna Ébrié- ha salutato l’arrivo dei nuovi mezzi green per il trasporto pubblico.

L’impegno del governo della Costa d’Avorio nel rinnovo della flotta va avanti dal 2016. I pullman a marchio Iveco già disponibili fanno parte di un contratto siglato dall’esecutivo a gennaio per la fornitura di 450 veicoli Iveco Bus, inclusi 50 autobus articolati Crealis ad alto livello di servizi e a gas naturale compresso, che saranno consegnati entro la fine dell’anno.

L’intenzione per il futuro è quella di continuare a investire nella mobilità sostenibile per la rete di trasporti pubblici del paese. Gli autobus Crealis offrono significativi benefici in termini di riduzione delle sostanze inquinanti e dei disturbi acustici: emissioni di particolato prossime allo zero, 60% di riduzione di NOx e 15% di riduzione di CO2, con livelli di rumore dimezzati.

L’esecutivo del paese africano dà in questo modo il suo contributo all’opera per il miglioramento della qualità dell’aria e per la lotta contro il riscaldamento globale, al pari di molte città europee. Inoltre, i veicoli alimentati a gas naturale offrono la perfetta soluzione tecnica al problema della qualità variabile dei carburanti in Africa.

La scelta di puntare, nel caso specifico, sul gas naturale può rivelarsi una buona opportunità per le vaste riserve di energia della nazione. Questi veicoli a CNG, che soddisfano i più recenti standard ambientali Euro VI, sono compatibili al 100% con i biogas ottenuti per metanazione di cibo e scarti agricoli. La biometanazione supporta così l’industria del riciclo e del recupero energetico dagli scarti agricoli: un’altra grande opportunità per la Costa d’Avorio.

Fonte:

Mobilità sostenibile in Costa d’Avorio con Iveco Bus

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi